ACR Editoriale Lecco Melegnano Milano Monza News - Lecco News - Melegnano News - Milano News - Monza News - Rho News - Sesto News - Varese Rho Sesto Territorio Varese

Acr per la pace – un grande successo!

festa della pace acr

Abbiamo raccolto alcune testimonianze dal weekend appena trascorso che ha visto le piazze della diocesi invase dai ragazzi e dalle famiglie per dire ancora una volta Sì alla pace!FESTA DELLA PACE GORGONZOLA

Da Gorgonzola:

Quest’anno per la festa della pace la zona VI si è trovata a Gorgonzola per una mattinata di giochi alla scoperta dei progetti sostenuti con la vendita della cassa bluetooth. I ragazzi delle elementari si sono cimentati in alcune prove in cui hanno ricevuto dei materiali per poter costruire una pecora, come quelle che verranno donate ai pastori del pakistan nel progetto “aggiungi una pecora”. I ragazzi delle medie si sono invece trasformati in mimi alla scoperta delle diversità negli stili di vita in Africa e in occidente; ha concluso il pomeriggio la testimonianza di suor Claudine che ha vissuto l’esperienza dell’ACR in Ciad. Questa seconda attività era collegata al progetto “special children” in Kenya.
Abbiamo concluso la mattinata con la messa e abbiamo pranzato tutti assieme prima di salutarci.

FESTA DELLA PACE ZONA 5

Da Agrate:

Sabato 18 gennaio all’oratorio di Agrate Brianza si sono incontrati ragazzi, giovani e adulti dell’Azione Cattolica della zona di Monza per festeggiare la pace. I ragazzi delle elementari, insieme ai loro educatori, hanno ragionato, grazie a giochi e laboratori, sui temi del bene comune e dell’appartenenza alla città, mentre le medie hanno parlato delle ingiustizie, dell’accoglienza e dei diritti dei ragazzi (in particolare del diritto alla salute). Giovani e adulti hanno invece affrontato il tema delle sfide educative nel villaggio globale, aiutati dalla preziosa presenza di don Gino Rigoldi. Il pomeriggio si è concluso con la preghiera per la pace e un momento di festa insieme.

Da Saronno:

Già durante la S. Messa, è risuonato l’invito a costruire la pace adottando – come ha suggerito Don Federico durante l’omelia –  gli atteggiamenti dei protagonisti delle nozze di Cana: da Maria la capacità di guardare attraverso gli occhi degli altri per intuire i loro bisogni; da Gesù la consapevolezza che tutti devono essere partecipi della gioia; dagli invitati la cura per partecipare alla festa, all’incontro con Dio.
La festa è continuata al pomeriggio quando ai ragazzi e agli adulti sono stati offerti momenti di riflessione e di condivisione in gruppo. Per i ragazzi si è trattato di cogliere l’importanza di essere protagonisti della vita nelle proprie città: grazie alla testimonianza di Giacomo Ranco (responsabile di Libera), sono stati aiutati a prenderne consapevolezza che per essere cittadini attivi nelle proprie città sono necessari 3 ingredienti: sentirsi liberi di essere se stessi; riconoscere e tutelare la bellezza che ci circonda; rendersi conto che il noi vince sull’io, il gruppo sul singolo.
Dalla riflessioni degli adulti a partire dalle parole del messaggio del Papa, è emerso che non si può costruire la pace se:
– non si fa tesoro di quello che si è vissuto e si impara ad affrontare anche quello che ci risulta scomodo facendo nostro il lavoro paziente dell’artigiano (cammino di memoria);
– prima non cominciamo noi con un cammino personale di perdono e di discernimento (cammino di riconciliazione);
– non impariamo ad uscire dal nostro egoismo per aprirci al mondo e vincere la tentazione di dominare la natura (cammino di conversione ecologica).
La giornata si è poi conclusa con il momento di condivisione finale, in cui ragazzi e adulti si sono raccontati, in uno scambio generazionale, le riflessioni scaturite e le belle perle preziose dissotterrate.

marcia della pace lecco

Da Lecco:

Veramente una gran bella avventura per tutti!!!! Poter colloquiare e confrontarsi serenamente con il sindaco di Lecco che ti ascolta con serietà e attenzione, non capita tutti i giorni! E da protagonisti, da ragazzi che hanno girato per il paese, pensato, riflettuto, cercato soluzioni e dato pure la disponibilità a mettersi in gioco per la Città giusta! Non solo aria fritta al vento, ma impegno palpabile. Bravi Acierrini della Zona III!!!!

Da Gallarate:

festa della pace gallarate1 festa della pace gallarate 2

    1 commento

    Scrivi un commento