Consigli di lettura News

Adoro il lunedì in Stazione Centrale – testimonianza

ac2c303d5095d9b1dee4dc83b31f9614_400x400

Lunedì 27 marzo, ore 7.45, Stazione Centrale di Milano.
Manca una mezz’oretta al treno che mi porterà a Roma per lavoro. Cerco un angolo di tranquillità e silenzio: la cappellina della stazione è sempre un buon “rifugio”. E, fra l’altro, mi ricorda Eugenio Zucchetti – un cristiano esemplare – che, anni fa, incontrai casualmente qui, per l’ultima volta.

Entro e mi viene incontro un signore, molto garbato («siamo di una parrocchia di Milano…»), che mi consegna, con due parole di saluto, il testo del Vangelo del giorno e il pieghevole con la preghiera “Adoro il lunedì”.

Mi sento subito a casa.

Dopo pochi minuti viene proclamata la Parola, brevemente commentata da un’altra persona, compreso un piccolo richiamo alla visita di Papa Francesco di sabato 25 marzo alla Chiesa ambrosiana. Poi, insieme – è presente una decina di persone – si legge “Adoro il lunedì”: ci si affida, tutti, ai Beati e ai Santi dell’Azione cattolica.

È un momento breve, ma gradito. Il segno di una presenza di Chiesa “in uscita”, tra pendolari a volte distratti e di corsa, probabilmente assonnati, forse sopra pensiero.

È un bel servizio, un “regalo” dell’Ac. Un richiamo semplice al senso della settimana che ci aspetta, da affrontare magari con uno stile diverso, nuovo.

Grazie agli amici che ci accolgono nella cappellina della Centrale di Milano.

Gianni, Legnano

    1 commento

    • Buon giorno , ho letto il vostro commento sulla parola., molto importante
      Magari tutti lo facesse , sarebbe bello testimoniare la propria fede, ma.non sempre lo si fa ,perché. l’altro non ha.voglia.di ascoltare..però dobbiamo fare questo sforzo.anche x testimoniare la parola di Gesù , comunque Grazie x la bella testimonianze buona giornata.
      ,

    Scrivi un commento