Consigli di lettura Editoriale

Correre la Maratona di Milano per l’Azione Cattolica – di Mirko Tirenna

marathon-2366475_1920

In principio non dovevo partecipare a questa gara.

Ho detto di no a molti, per molte volte. Ho detto di no a diversi amici in diverse staffette.

Era una giornata già occupata.

Quando invece mi è arrivata la chiamata da parte di Marco e dell’Azione Cattolica non ho detto di no. Ho pensato che per l’Azione Cattolica potessi mettermi in gioco e farla.

In fondo in passato per me l’Azione Cattolica è stata importante e adesso mi chiede solo di correre (che è una cosa che mi piace, che mi fa stare bene).mirko milano marathon

Correre per donare qualcosa a qualcuno è stato bello. E’ stato bello conoscere persone nuove. E’ stato bello correre per una buona causa, è stato stimolante. E’ stato bello conoscere di persona Roberto, Mauro e Marco.

Mi è sembrato che il nostro gruppo fosse in perfetta sintonia, siamo stati davvero una squadra, anche nella corsa alla solidarietà.

Correre l’ultimo pezzo, guadagnare 117 posizioni, godersi il bagno di folla che da Piazza XXV Aprile portava fino al traguardo in Corso Venezia è una cosa che non ha prezzo.

Adesso invece il prezzo lo facciamo.

Facendo la mia donazione, volevo ringraziare tutti voi perché mi avete permesso di vivere questa esperienza arricchente e molto bella.

Mirko Tirenna

    Scrivi un commento