QUANDO?
4 febbraio 2018 ore 14.30
Google Calendar iCal

Famiglie – Quelli della porta accanto: vicini o lontani?

A split screen showing an angry woman pounding on the wall to her neighbor

Secondo incontro del percorso per le famiglie, che dopo aver trattato l’argomento “Perdere” tempo con i propri figli. Davvero tempo “perso”?, ora tocca il tema dei vicini di casa.

“Accidenti! Questa sera riunione di condominio!”  Molto spesso i pochi contatti che abbiamo con i nostri “vicini” si svolgono tutti lì, nella noia delle riunioni condominiali, quando spesso il vincitore è il conflitto. Capita, quindi, che si possa vivere anni e anni senza sapere chi ci abita accanto. Magari si sale insieme in ascensore, ma ci si saluta solo all’uscita, per educazione e con il timore che a farlo da subito si dovrebbe poi far conversazione”.

Siamo connessi col mondo intero e magari non conosciamo il vicino di pianerottolo

Il nostro Arcivescovo Delpini, nel discorso alla città ”Per un’arte del buon vicinato”, ci invita a rivolgere «ai vicini di casa, uno sguardo “straordinario”, libero dal sospetto e dal pregiudizio, che dichiari disponibilità all’incontro, all’intesa, alla prossimità». 

Ci dice che «l’arte del buon vicinato pratica volentieri il saluto e l’augurio, il benvenuto e l’arrivederci… si esprime in forme di rispetto e attenzione» con «piccole premure» che «sono provvidenziali per chi è solo, per chi è anziano, per chi soffre di particolari limiti di mobilità o di comunicazione». Esercita «una spontanea vigilanza sull’ambiente in cui si vive e su quanto vi accade» e «provvede, se può, ad abbellire e a riparare».

L’arte del buon vicinato «è fantasiosa nel creare occasioni per favorire l’incontro, condividere la festa di chi si sposa, la gioia per la nascita di un figlio, il dolore e il lutto delle famiglie ferite dalla morte e dalle disgrazie…. »

  • Ma è possibile vivere in condominio un’esperienza tangibile di comunità?
  • Può essere il condominio un luogo di relazioni, di solidarietà, di vicinanza tra persone?

In questo incontro: Quelli della porta accanto: vicini o lontani?,  organizzato dalla Commissione Famiglia di Azione Cattolica. è previsto un contributo di Cristina Pasqualini, Docente di Sociologia dei Fenomeni Collettivi, Università Cattolica di Milano.

Luogo: Presso l’Istituto Suore di Maria Consolatrice, via Galvani 26 – Milano, parcheggio interno in via Algarotti 12.

Programma della giornata domenica 4 febbraio 2018:

  • ore 14:00 accoglienza
  • ore 14:30 Cristina Pasqualini, Docente di Sociologia dei Fenomeni Collettivi, Università Cattolica di Milano, e coniugi Silvio e Giusy Songini
  • merenda
  • momento di preghiera con i ragazzi
  • ore 18:30 conclusione

Iscrizioni presso la Segreteria dell’Azione Cattolica Ambrosiana (tel. 0258391328) o inviando una mail a segreteria@azionecattolicamilano.itsegnalando il numero e l’età dei figli, per i quali sono previste attività guidate da educatori.

cco i materiali audio dell’incontro:

Pasqualini

Songini

Interventi

Istituto Suore di Maria Consolatrice: Via Galvani, 26, Milano

Scrivi un commento