Editoriale

L’Azione Cattolica Ambrosiana a Roma

paolo VI

La sera di sabato 13 ottobre, la Veglia di preghiera, presieduta da Mons. Gualtiero Sigismondi, Assistente generale dell’Azione Cattolica Italiana, ci ha introdotti all’evento della canonizzazione di Paolo VI, motivo  di festa per la chiesa universale, ma anche per alcune chiese particolari, come Brescia e Milano, dove Montini è nato e ha vissuto il suo ministero episcopale.IMG-20181015-WA0008

Alcuni pensieri significativi di Papa Montini sull’importanza di Fuci, Meic e Azione cattolica nella vita della Chiesa, insieme a brani della Parola di Dio e alle riflessioni di alcuni responsabili, hanno caratterizzato la veglia vissuta intensamente nella Chiesa Santa Maria in Traspontina.IMG-20181014-WA0027 (1)

E domenica 14 ottobre eravamo davvero in tanti, in piazza San Pietro, per esprimere la nostra profonda   gratitudine per la canonizzazione di un Papa che , come ha affermato il Presidente Matteo Truffelli, “è una figura che appartiene al nostro albo di famiglia, ai nostri 150 anni di storia e con cui il legame è rimasto sempre forte fino al termine del suo pontificato”

IMG-20181015-WA0012

A noi il compito di riflettere sull’eredità di Paolo VI che, come dice sempre Truffelli,  “…ha reso possibile il Concilio e ha scelto come strumento per realizzarlo l’Azione cattolica ritenendo  che fosse quello strumento della Chiesa italiana per portarlo all’interno di ogni ambiente”.

 Facciamo tesoro di questa grande eredità!

    Scrivi un commento