Consigli di lettura Editoriale

Lectio per adulti – L’occasione per prendere l’iniziativa – di Anna Proserpio

Emmaus-by-Janet-Brooks-Gerloff

PER UNA CHIESA IN USCITA: AL PASSO DI GESÙ
La lectio divina adulti occasione per essere comunità “istruita” dal Risorto

Anche per il nuovo anno pastorale l’Azione Cattolica ambrosiana propone a tutti i decanati della diocesi la Lectio Divina per adulti, prendendo a cuore un aspetto fondamentale della vita di fede comunitaria e personale che si radica nella Parola ascoltata, meditata e agita.

Il percorso presenta un titolo stimolante e già indicativo dei contenuti e temi: “Al passo di Gesù. Cinque istruzioni per una Chiesa in uscita”. È evidente la volontà di lasciarsi sollecitare dall’invito di papa Francesco, espresso nell’Evangelii Gaudium, ad essere Chiesa in uscita e a primerear, ossia a prendere l’iniziativa come comunità e come singoli. Il desiderio è quello di andare al di là di una frase bellissima, ma che ultimamente rischia di essere inflazionata e quindi svuotata della sua forza rivoluzionaria. Ci è chiesto un continuo cammino di conversione e il presupposto fondamentale è mettersi al passo di Gesù, così come hanno fatto i primi discepoli, spesso sprovveduti e irrigiditi in propri schemi mentali ed esposti al rischio di letture moralistiche della storia. La nostra sequela di discepoli, inseriti in una comunità, chiede ancora di liberarsi da precomprensioni dell’Evangelo e della vita delle persone, da schematismi, dalla tendenza ad inquadrare tutto e tutti in programmazioni e progetti ripetuti e ripetitivi. Si tratta di ricevere istruzioni direttamente da Gesù, dal Maestro in cammino verso Gerusalemme, dal Figlio di Dio che ha cooperato docilmente con il progetto del Padre volto alla salvezza di tutti gli uomini.

I brani evangelici proposti nelle singole tappe offriranno la possibilità di guardare le situazioni esistenziali, la realtà con gli occhi di Gesù e sarà la Sua parola autorevole, perché vera e vitale, a suggerire uno stile, delle azioni concrete per incarnare in modo fruttuoso il Vangelo.

Questi i titoli e i testi biblici di riferimento:

PRIMO INCONTRO: Chi è il più piccolo, questi è grande (Luca 9, 43b-56)

SECONDO INCONTRO: In ascolto di Gesù (Luca 10, 38-42)

TERZO INCONTRO: Non affannatevi (Luca 12, 22-32)

QUARTO INCONTRO: Egli gridava ancora più forte (Luca 18, 35-43)

QUINTO INCONTRO: Istruzione sul saper guardare (Luca 21, 1-4)

Ci sarà la possibilità, per le singole zone e/o decanati, di introdurre il percorso della Lectio con un incontro apposito che si potrebbe denominare “zero”. Come per gli scorsi anni, l’idea è quella di offrire una serata con un taglio culturale-spirituale aperta non solo ai soci di Azione Cattolica e alle comunità parrocchiali, ma a qualsiasi persona. Sarebbe bello si svolgesse in luoghi esistenziali, in strutture in cui la gente si incontra per vivere esperienze comunitarie, anche per facilitare la partecipazione di chi non è molto addentro ai cammini di fede e alla vita ecclesiale. Il suggerimento del Centro Diocesano è quello di organizzare una serata che offra alle persone l’opportunità di lasciarsi stimolare dal messaggio carico di profonda umanità che papa Francesco ha comunicato nell’Evangelii Gaudium. Pensieri ed esortazioni che sanno parlare all’uomo di oggi offrendogli chiavi di lettura per comprendere e orientare la propria esistenza. Starà alla fantasia degli organizzatori ricorrere a linguaggi diversi: lettura recitata, musica, ascolto di un testimone che nella vita sperimenta concretamente uno stile “in uscita”. Offrire alla gente un’occasione per incontrarsi, mettersi in discussione, aprirsi con speranza a nuove piste d’azione è quanto mai importante, necessario come antidoto all’individualismo e al relativismo imperanti.
L’uomo, in fondo, ha sempre bisogno di sentirsi in cammino in compagnia degli altri.

Anna Proserpio
——————————————————————–

Se vuoi contattare Anna per chiedere suggerimenti e indicazioni pratiche per la realizzazione della serata di presentazione della lectio, mandale una mail all’indirizzo aproserpina@alice.it

Scrivi un commento