Consigli di lettura Giovani Giovanissimi

Un nuovo cammino – Charles de Foucauld #3

deserto silenzio cammino

L’esplorazione del Marocco porta notorietà e riconoscimenti. Quando Charles ritorna in Francia riceve persino la medaglia d’oro dalla Società Geografica per la pubblicazione del resoconto del suo viaggio. Ma il successo non gli interessa e il rientro non porta tranquillità e pace nel suo cuore: l’esperienza del cammino africano è forte, nel suo sguardo ritorna l’esempio e la fede dei tanti mussulmani incontrati. Domande e dubbi si muovono nel suo animo che si interroga sempre più sulla vita interiore.chiesa preghiera solo

Senza credere, Charles comincia ad andare in chiesa. Passa lunghe ore in silenzio, mentre parole nuove affiorano inaspettatamente sulle sue labbra: Mio Dio, se esisti fa che ti conosca!

La cugina Marie, che gli è molto vicino e con la quale Charles si confida, gli propone un incontro con padre Huvelin. È proprio lui che, verso la fine di ottobre del 1886 nella chiesa di Sant’Agostino a Parigi, invita Charles a confessarsi. È l’inizio di un cambiamento radicale: l’incredulità lascia spazio alla fede, Dio non è un’idea da conquistare, piuttosto è un incontro, una relazione da intrecciare, una conoscenza da approfondire.

Agli inizi, la fede dovette superare molti ostacoli; io, che avevo tanto dubitato, non ci misi un giorno solo a credere; a volte i miracoli del Vangelo mi sembravano incredibili, altre volte volevo intercalare le mie preghiere con brani del Corano. Ma la grazia divina e i consigli del mio confessore dissiparono queste nubi… _ Lettera a H. de Castries, 14 agosto 1901

La confessione, l’incontro con padre Huvelin – che diventerà sua guida spirituale – sono i primi passi della conversione di Charles che inizia così un nuovo cammino. Perché camminare è cambiare… in meglio!

 

PER ALLARGARE LO SGUARDO

•    Charles riceve molti riconoscimenti per il suo lavoro. Cosa significa per te avere successo nella vita? Quanto ritieni sia importante?

•    Charles iniziò a trascorrere del tempo in chiesa, in silenzio. Nelle tue giornate ritagli un tempo per stare in silenzio, da solo, per lasciare che pensieri e parole emergano dal tuo cuore? Oppure il silenzio ti fa paura e preferisci evitarlo?

•    La confessione con padre Huvelin segna il cammino di Charles. Quanto è importante per te il sacramento della Riconciliazione? Come lo vivi? Come un obbligo da rispettare, come un peso, come un momento per celebrare l’amore che Dio ha per te?

•    Charles incontra diversi ostacoli sul cammino della fede.
E tu: quali difficoltà trovi nel tuo percorso di fede? Come ti avvicini a questi ostacoli?

•    Padre Huvelin ha accompagnato Charles dal buio alla luce. Tu hai mai pensato di chiedere a qualcuno (il tuo don o qualche adulto che ritieni abbia un bel cammino di fede e di cui ti fidi) di aiutarti a camminare nella fede?

    Scrivi un commento