Giovani News

Vangelo del giorno – Giovedì

ascolto parola

GIOVEDI’ 13 DICEMBRE

Lettura del Vangelo secondo Matteo 21, 18-22

La mattina dopo, mentre rientrava in città, ebbe fame. Vedendo un fico sulla strada, gli si avvicinò, ma non vi trovò altro che foglie, e gli disse: «Non nasca mai più frutto da te». E subito quel fico si seccò. Vedendo ciò i discepoli rimasero stupiti e dissero: «Come mai il fico si è seccato immediatamente?». Rispose Gesù: «In verità vi dico: Se avrete fede e non dubiterete, non solo potrete fare ciò che è accaduto a questo fico, ma anche se direte a questo monte: Levati di lì e gettati nel mare, ciò avverrà. E tutto quello che chiederete con fede nella preghiera, lo otterrete».

COMMENTO

Il racconto del Vangelo racconta un altro episodio fraintendibile. Gesù aveva trascorso la notte fuori città a Betania. Rientrando al mattino a Gerusalemme, vede l’albero di fico, privo di frutti, perché era primavera. Il fico è simbolo della città di Gerusalemme che gli sta di fronte, nella quale la religione era praticata in modo solenne, ma apparente, come l’albero di fico pieno di foglie, ma privo di frutti. Ecco il primo insegnamento: vivere la propria fede in modo profondo, non curandosi dell’apparenza e dell’esteriorità. Il gesto di Gesù che secca l’albero è simbolo della fine che farà la città di Gerusalemme.

DOMANDE

Preghiamo con fede, insistendo con le nostre richieste?
Abbiamo fiducia nella realizzazione delle promesse di Dio?

PREGHIERA

Tieni sempre presente che la pelle fa le rughe,
i capelli diventano bianchi,
i giorni si trasformano in anni.

Però ciò che è importante non cambia;
la tua forza e la tua convinzione non hanno età.
Il tuo spirito è la colla di qualsiasi tela di ragno.

Dietro ogni linea di arrivo c’è una linea di partenza.
Dietro ogni successo c’è un’altra delusione.

Fino a quando sei viva, sentiti viva.
Se ti manca ciò che facevi, torna a farlo.
Non vivere di foto ingiallite…
insisti anche se tutti si aspettano che abbandoni.

Non lasciare che si arruginisca il ferro che c’è in te.
Fai in modo che invece che compassione, ti portino rispetto.

Quando a causa degli anni
non potrai correre, cammina veloce.
Quando non potrai camminare veloce, cammina.
Quando non potrai camminare, usa il bastone.
Però non trattenerti mai!

 

Scrivi un commento