Monza News - Monza

Ac Giussano: il desiderio di fare comunità e di mettersi in gioco

giussano

“Caro Socio, avremmo voluto salutarti agli incontri che avevamo programmato per quest’anno. Purtroppo il vederci non ci è più possibile, vogliamo comunque esprimerti la nostra vicinanza e quella di tutta l’associazione, ricordandoti che siamo sempre presenti anche solo per una chiacchierata. L’impossibilità di vederci non deve significare essere meno associazione”.

Giacomo Viganò, presidente di Ac della Comunità pastorale San Paolo di Giussano, e tutto il consiglio di Azione cattolica, hanno scritto un bel messaggio ai soci, che ben interpreta il momento che stiamo attraversando, con uno spirito associativo esemplare.

“Cercheremo in futuro di organizzare dei momenti di incontro con tutti, magari in presenza (vi invitiamo a segnare, anche se non è ufficiale, la data dell’8 dicembre, giornata dell’Adesione). Il lavoro comunque non si ferma, con gli educatori Acr cercheremo di coinvolgere i ragazzi più piccoli, per portare nelle case l’allegria che solo l’Acr può donare. Presto sentirete delle novità”.

Per i giovani e gli adulti, si legge ancora nella lettera, “insieme al decanato è stato preparato un percorso di lectio divina, dal titolo ‘Un Vangelo per chi vive ai margini’. Don Matteo Panzeri ci guida in questo percorso, che veramente può essere un’occasione per riflettere su come il Signore ci sostiene nelle nostre fragilità. Invitiamo per chi può di confrontarsi in famiglia o via internet con gli amici. Sul sito viene data anche la possibilità di raccogliere e condividere le proprie riflessioni”.

Seguono una serie di appuntamenti e riflessioni e modalità per “essere” e “fare” associazione utilizzando gli strumenti digitali.

E ancora: “Ricordiamo l’importanza di rinnovare l’Adesione all’Azione cattolica, non solo come rinnovo della tessera, ma soprattutto come una rinnovata voglia di fare comunità e mettersi in gioco. Per questo ti invitiamo anche a condividere suggerimenti o proposte per le attività future”. Infine, il ringraziamento rivolto “a coloro che sostengono i progetti caritativi e di cura delle persone, in primis la Caritas e i fondi diocesani (Fondo San Giuseppe)”.

*Foto scattata durante l’iter assembleare di Novembre 2019

Scrivi un commento