ACR Adulti Adulti Giovani Adulti più Consigli di lettura Editoriale Famiglia Fidanzati Settori

Prepariamo la Pasqua nelle nostre case

eucarestia

Permanendo una situazione di criticità a causa dell’epidemia di Coronavirus, nel rispetto delle normative pubblicate dalle autorità, quest’anno ci è chiesto di vivere la Settimana Autentica in modo diverso, in chiave domestica e “casalinga”.

La Settimana Santa e in modo particolare il Triduo pasquale ci fanno entrare nel cuore del mistero della fede, offrendoci parole, tempi e gesti per celebrarlo. Benché chiusi nella nostre case, non rinunciamo alla Pasqua! Occorrerà per questo dilatare interiormente la preghiera e parteciparla in quella piccola Chiesa domestica che sono le nostre famiglie e le nostre case. E’ la nostra piccola Nazaret, dove accade la nostra vita, intreccio quotidiano di responsabilità, gioie, dolori, e dove abita e si manifesta lo Spirito che è donato nei nostri cuori.

E’ vero, non sarà la stessa cosa. Quei tempi, quelle parole, quei gesti vissuti e celebrati insieme con tutta la comunità ci mancheranno. Ma non ci è precluso di entrare nel mistero della passione del Signore. Pertanto, come scrive don Mario Antonelli, nell’introduzione al bel sussidio preparato dalla Diocesi, «non ci bloccherà l’impaccio, non ci nasconderemo dietro un senso di inadeguatezza. Sentiamo il desiderio di dire la fede, di celebrarla insieme, con i nostri figli, con le persone più care, nella semplicità di umili e lieti discepoli di Gesù: qui, nella nostra casa». Sarà un’occasione particolare, anche sofferta, per ascoltare «il gemito del mondo e la musica del Vangelo», per sentire «il pianto di Dio e il profumo dell’amore che vince la morte», per resistere «nella sofferenza come nel dolore di un parto: qui, nella nostra casa».pregare famiglia

Facendo seguito ad una riflessione intercorsa da diverse parti all’interno e fuori dell’Associazione, facciamo nostro il sussidio predisposto dalla Diocesi di Milano “Preparano la Pasqua!” 

Questo strumento sarà molto utile per seguire le celebrazioni liturgiche che vanno dalla domenica delle Palme alla domenica di Pasqua all’interno delle proprie case. Vivere la Pasqua dentro questo nuovo e imprevisto contesto ci chiede di fare della situazione un’occasione, come ci ha insegnato il nostro Arcivescovo.

Forse  è venuto anche il tempo di valorizzare e custodire maggiormente le nostre famiglie, piccole chiese domestiche. E la preghiera può fare molto, perchè pregare è restare uniti nel Signore.

Questi giorni così difficili e particolari rappresentano sicuramente un passaggio storico mai vissuto. Come Azione Cattolica, nonostante gli ostacoli della situazione, cerchiamo di fare nostro uno stile di fraternità e di ascolto, a cominciare dalle nostre famiglie.

Accanto a questo utile strumento di preghiera, scandita giorno per giorno, lasciamo uno spazio aperto sul sito chiamato “Una preghiera per tutti” in cui poter condividere preghiere spontanee, foto e disegni, per donare agli altri un poco del nostro essere famiglia. Saranno graditi anche i contributi di chi a casa vive da solo perché deve sentirsi parte di una famiglia più allargata: quella della Chiesa. Potremo così rompere la distanza e l’isolamento e aprirci a nuove forme di condivisione.

Sarà possibile, ogni giorno della Settimana Santa, trovare alcune riflessioni in tema che vogliono offrire spunti per la meditazione personale ma anche dare la possibilità di approfondire la lettura.

Non ci resta che cominciare…

 Lunedì Santo – Riflessione di Don Cristiano Passoni — Versione PDF

Martedì Santo – Seconda parte della riflessione di Don Cristiano PassoniVersione PDF

Mercoledì Santo – L’icona del Crocifisso bianco di Chagall

Giovedì Santo – Don Tonino Bello

Venerdì Santo – Tagle

    Scrivi un commento